Partecipa anche tu a Pratoreporter.it! - Dai il tuo contributo, fai sentire la tua voce! - Vuoi essere un giornalista, noi ti diamo la possibilità! - Vuoi bene alla tua città comunicaci le cose che non vanno e quello che vuoi mettere in risalto!
Logo Pratoreporter

"Notizie di Redazionale su Prato"

Sabato, 30 Maggio 2020 - aggiornato alle 8:06

| Iscriviti gratis al giornale | Visite totali: 1.638.243 - Pagine viste: 17.865.899

90! Tombola! La paura........ di RIDERE!

Per la tua pubblicità qui

17.419

194.980

418

1.880

Sponsor

Creazione siti web

Di cosa parliamo..

Articoli simili pubblicati

Nessun articolo simile trovato
  • Torna indietro
    Redazionale 19/12/2010 alle 15:08 Firma: Paolo Calamai Direttore Responsabile Stampa articolo

    LE LEGGI E GLI INGORGHI....e i nostri bisogni!

    LE LEGGI E GLI INGORGHI e i nostri bisogni!

     

    In Italia non paga mai nessuno. Ecco il motivo perché a Napoli  a Palermo le immondizie restano nelle strade, e a Milano e  a Torino sono trasportate altrove? Perché nello stesso Stato  dove vigono le stesse leggi ci sono provincie e città in cui sono rispettate e altre in cui  sono regolarmente violate? Nessuno sa o vuole rispondere , anche se il meccanismo  è noto e inevitabile, lo stesso per cui sulle strade si creano code , gli ingorghi: “La somma degli intoppi, la somma dei ritardi, sono le regole all’Italiana”. La colpa è sempre di tutti e di nessuno.  C’è da considerare anche dei nostri errori  che si ripetono  regolarmente, di voler partire  tutti nella stessa ora, nella stessa strada, con qualsiasi tempo. Le code stradali sono la prova della lentezza  con cui gli uomini imparano a vivere di come il famoso progresso  sia un lentissimo  apprendimento. Poniamoci una semplice domanda, che sarà certamente senza alcuna risposta: “Ce la faremo a trattenere i nostri bisogni?.

    Paolo Calamai


    « Torna indietro | Fonte: http://www.pratoreporter.it | Stampa articolo | Condividi: Bookmark and Share

    Foto..

    Commenti

    • Valdemaro (il 20/12/2010) scrive:

      E' questi bischeri chi la messi a comandare?

    • Agnese (il 20/12/2010) scrive:

      Neanche a Prato non paga mai nessuno. I bisccheri continuano a comandare. Anzi, più danni arrecano ai cittadini è più fanno carriera.

    1

Lascia un tuo commento sull'articolo

Iscriviti gratis al sito o effettua il login per lasciare il tuo commento!
Come posso lasciare un commento a questo articolo?
  1. Iscriviti gratuitamente al sito di PratoReporter, clicca qui per procedere.
  2. Una volta fatto, accedi alla mail (che hai indicato in fase di registrazione) e convalida l'account appena creato.
  3. Adesso è sufficiente accedere al tuo account, clicca qui per effettuare l'accesso.
  4. Torna all'articolo e vedrai al posto di questo messaggio lo spazio per lasciare il tuo commento.
Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookie tecnici, analitici, di terze parte e di profilazione di terze parti. Clicca su "acconsento" per abilitarne l'uso.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra informativa completa. Acconsento