Partecipa anche tu a Pratoreporter.it! - Dai il tuo contributo, fai sentire la tua voce! - Vuoi essere un giornalista, noi ti diamo la possibilità! - Vuoi bene alla tua città comunicaci le cose che non vanno e quello che vuoi mettere in risalto!
Logo Pratoreporter

"Notizie di Politica su Prato"

Mercoledì, 15 Agosto 2018 - aggiornato alle 20:54

| Iscriviti gratis al giornale | Visite totali: 1.229.594 - Pagine viste: 13.838.493

90! Tombola! La paura........ di RIDERE!

Per la tua pubblicità qui

7.117

73.504

461

14.016

Sponsor

Creazione siti web

Di cosa parliamo..

Articoli simili pubblicati

  • 2013 anno nuovo vi..

    al lupo....al lupo....al lupo...... chi avesse pensato che con la fine dell'anno e della tanto “depre.. Segue

  • Torna indietro
    Politica 30/12/2017 alle 18:00 Firma: Paolo Calamai Direttore Responsabile Stampa articolo

    ARRIVA L'ANNO NUOVO al lupo...al lupo!

     

    OTTIMISMO....


    Siate sereni!....


    BUON ANNO A TUTTI 

     



    Chi avesse pensato che con la fine dell'anno e della tanto “deprecata” o “decantata” Prima Repubblica, la politica si sarebbe purificata liberandosi dai ricatti dei doppi giochi, dai  vampiri, dalle  sanguisughe e mezzane, aveva sbagliato di grosso le sue valutazioni.  Nella nostra Prato  la politica è divisa fra schiamazzi ed allucinanti argomentazioni. Pochi sono stati i fatti. Il consiglio comunale a Prato è  stato rinnovato, ma prevale la voce del silenzio. Rimangono a galla solo  le divisioni interne tra i partiti, le proposte politiche sono chiuse nel cassetto, in omaggio  al poltronismo, alla politica disinteressata  al disprezzo dei cittadini. Non è che a livello nazionale o regionale la situazione sia più brillante. I problemi, se dopo a quasi 20 anni dalle vicende di tangentopoli "mani pulite" i risultati sono questi; non ci rimane che dire: povero Paese nostro”. Dopo la politica delle ideologie e dei valori siamo ancora  oggi alla politica degli interessi,  delle poltrone e del ladrocinio generalizzato.  La cosa più grave è che i primi responsabili di questa inarrestabile decadenza sono i due grandi schieramenti di centro sinistra e di centro destra che, chiudendo gli occhi convinti di cavalcare "la tigre", hanno permesso la crescita  degli inquilini dei “cialtroni di turno”  "dei furbetti del quartierino" "del passaggio di casacca da un partito all'altro" L’illusione del miraggio del tanto decantato benessere nasconde la sofferenza, la sopraffazione e l’indifferenza che portano questo Paese al declino. Quando riusciremo a vincerlo e ad appropriarci del gusto della libertà, della lotta democratica e della solidarietà, della proposta politica, sociale,  avremo forse una ragionevole bagliore di luce. Prato si salva? ce la farà? La situazione economica  non è tra le migliori. Proliferano i  rinnovatori politici improvvisati di turno detti "rottamatori". Non è facile: urlano tutti :”al lupo...al lupo....al lupo! Sono i soliti "urli" da tantissimi anni  a questa parte... ormai tra i cittadini, nessuno ci crede più!

    Paolo Calamai.


    « Torna indietro | Fonte: http://www.pratoreporter.it | Stampa articolo | Condividi: Bookmark and Share

    Foto..

    Commenti

    Siamo spiacenti ma non sono ancora presenti commenti

Lascia un tuo commento sull'articolo

Iscriviti gratis al sito o effettua il login per lasciare il tuo commento!
Come posso lasciare un commento a questo articolo?
  1. Iscriviti gratuitamente al sito di PratoReporter, clicca qui per procedere.
  2. Una volta fatto, accedi alla mail (che hai indicato in fase di registrazione) e convalida l'account appena creato.
  3. Adesso è sufficiente accedere al tuo account, clicca qui per effettuare l'accesso.
  4. Torna all'articolo e vedrai al posto di questo messaggio lo spazio per lasciare il tuo commento.
Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookie tecnici, analitici, di terze parte e di profilazione di terze parti. Clicca su "acconsento" per abilitarne l'uso.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra informativa completa. Acconsento