Partecipa anche tu a Pratoreporter.it! - Dai il tuo contributo, fai sentire la tua voce! - Vuoi essere un giornalista, noi ti diamo la possibilità! - Vuoi bene alla tua città comunicaci le cose che non vanno e quello che vuoi mettere in risalto!
Logo Pratoreporter

"Notizie di Nazionale su Prato"

Giovedì, 14 Dicembre 2017 - aggiornato alle 4:58

| Iscriviti gratis al giornale | Visite totali: 1.109.246 - Pagine viste: 12.118.692

90! Tombola! La paura........ di RIDERE!

Per la tua pubblicità qui

6.710

104.095

254

1.102

Sponsor

Creazione siti web

Pubblicità

Di cosa parliamo..

Nessun tags al momento

Articoli simili pubblicati

Nessun articolo simile trovato
  • Torna indietro
    Nazionale 23/06/2011 alle 14:32 Firma: Redazionale www.pratoreporter.it Stampa articolo

    GLI SPRECHI IN ITALIA LA "SPRECOPOLI"

    GLI SPRECHI IN ITALIA

    Inchiesta di Panorama

     

    Per la manovra correttiva finanziaria di 45-50 miliardi di euro, chi si deve frugare in tasca questa volta? Ancora i  lavoratori  e i pensionati?

     

    LA SPRECOPOLI


    Alcuni sintetici dati

     

    1)Costo per mantenere le Province 14 miliardi di euro.

    2)Ammontare degli sconti fiscali 196 miliardi di euro.

    3)Contributi elettorali ai partiti 503 milioni di euro.

    4)Spese per affitto degli uffici dei deputati 87 milioni.

    5) Il costo della sanità in Italia 110 miliardi di euro(una cifra che potrebbe salire)

    6)Costo in milioni di euro del Parlamento( Senato 600), (camera 1.000).

    7)Pensioni dei parlamentari 204 milioni di euro.

    8)1.100 per cento è l’aumento dei contributi elettorali  fra il 1999 e il 2008 soldi incassati al posto del vecchio finanziamento pubblico, che fu prima abolito con  apposito referendum e poi prontamente aggirato  con apposita legge. (Oggi ammonta a 503 milioni).

    Ogni americano per mantenere i partiti spende 0,12 euro, ogni italiano 3.38 euro. Spendiamo 30 volta più degli USA.

    9)154 per cento è la percentuale di aumento dell’utilizzo degli aerei di stato (dal 2007- e il 2009)

    10) n. 178 sedi estere sono gli uffici di rappresentanza aperti fuori Italia dalle regioni. Che pure non dovrebbero occuparsi di rapporti internazionali.

    11) n. 300 mila consulenti  è l’esercito messo in campo ogni anno dagli enti locali.

    12) 52 anni è l’età in cui si cominciano a prendere la pensione gli ex Presidenti  e i consiglieri delle delle Regioni.

    13)n. 74 i gruppi consiliari  formati nelle varie regioni d’Italia da un solo consigliere

    14)100 milioni quanto costano ogni anno  le missioni all’estero  degli enti locali.

    L’elenco sarebbe ancora troppo lungo ci fermiamo qui.

    Certo, il principio era allora che  la politica fosse un servizio da rendere gratuitamente come prevedeva un tempo l'art. 50 dello Statuto Albertino(Le funzioni di Senatore e di Deputato non danno luogo  ad alcuna retribuzione) Già nel 1913 i deputati si erano auto-attribuiti una modesta indennità, ma solo a titolo di rimborso spese. Indennità confermata  e aumentata  nel 1925  dal Regime Fascista, ancora come rimborso spese. L'idea era che il pubblico denaro doveva essere rispettato. Infatti oggi,  nella nostra "casta politica" per svolgere il bene pubblico, succede tutto l'incontrario. Gli italiani, purtroppo, si devono loro mal grado mettere NON UNA MANO SOLA,  MA DUE MANI IN TASCA!

    Redazione www.pratoreporter.it


    « Torna indietro | Fonte: http://www.pratoreporter.it | Stampa articolo | Condividi: Bookmark and Share

    Foto..

    Commenti

    Siamo spiacenti ma non sono ancora presenti commenti

Lascia un tuo commento sull'articolo

Iscriviti gratis al sito o effettua il login per lasciare il tuo commento!
Come posso lasciare un commento a questo articolo?
  1. Iscriviti gratuitamente al sito di PratoReporter, clicca qui per procedere.
  2. Una volta fatto, accedi alla mail (che hai indicato in fase di registrazione) e convalida l'account appena creato.
  3. Adesso è sufficiente accedere al tuo account, clicca qui per effettuare l'accesso.
  4. Torna all'articolo e vedrai al posto di questo messaggio lo spazio per lasciare il tuo commento.